Torta tenerina, naturalmente gluten free e senza lievito

torta tenerina

La torta tenerina – o taclenta – è un dolce tipico della città di Ferrara, dal cuore morbido, quasi fondente e dalla superficie croccante.

Tipica della magnifica città di Ferrara, la torta tenerina, oltre ad essere deliziosa, è perfetta per far fuori i chili di cioccolato delle uova di Pasqua che vi saranno senz’altro rimasti sul groppone dopo l’apertura delle uova.

La leggenda narra che la tenerina sia stata realizzata per la prima volta agli inizi del ‘900 in onore della Regina del Montenegro, moglie di Vittorio Emanuele III. Per questo è conosciuta anche come Torta Montenegrina.

La ricetta della torta tenerina è di quelle semplici, veloci e dal risultato assicurato.

La tradizione non prevede l’uso di farina nella ricetta della torta tenerina. Se però preferite i dolci più corposi, potete aggiungere qualche cucchiaio di farina di riso, mantenendo così la torta adatta anche agli intolleranti al glutine.

Unica accortezza: una volta sfornata, lasciatela riposare qualche minuto nella tortiera apribile, e trasferitela sul piatto di portata con estrema cautela.

Ingredienti per una torta tenerina per 8-10 persone

Dimensioni tortiera: tortiera apribile 20 cm ∅
  • 200 g di cioccolato fondente 70%
  • 100 g di burro
  • 100 g di zucchero
  • 3 uova
  • 10 g di fecola di patate
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di caffè espresso (opzionale)
  • 30 g di farina di riso (opzionale)

Preparazione

Tempi di preparazione: 20 min
Tempi di cottura: 20 – 22 min

Come preparare la torta tenerina

In un pentolino antiaderente sciogliete il cioccolato con il burro, mescolando spesso fino ad ottenere una crema liscia e omogenea.

Versate la crema di cioccolato nella ciotola della planetaria e lasciate intiepidire.

Separate intanto i tuorli dagli albumi e montate a neve ferma gli albumi con il pizzico di sale e metà dello zucchero. Mettete da parte.

Aggiungete ora i tuorli alla crema di cioccolato ormai tiepida, l’altra metà di zucchero e mescolate con le fruste a velocità medio alta per pochi minuti.

Se avete optato per la farina, setacciatela alla fecola e aggiungetela ora poco alla volta, mescolando bene fino ad ottenere un impasto omogeneo.

Può sembrare strano, ma la farina nella torta tenerina non è un ingrediente necessario: serve a dare maggiore corpo alla torta, ma può essere tranquillamente omesso.

In ultimo unite gli albumi montati a neve, amalgamandoli all’impasto con l’aiuto di una spatola e con movimenti lenti, dal basso verso l’alto, per non smontare il composto.

Versate infine l’impasto in una tortiera apribile da 20 cm di diametro imburrata e infarinata, livellandolo bene in superficie.

Cuocete la torta tenerina in forno già caldo a 180° C per circa 20-22 minuti.

Prima di sfornare, fate la prova stecchino: lo stecchino però, in questo caso, dovrà uscire umido, perché la caratteristica della torta tenerina è proprio il suo cuore morbido.

Sfornate, lasciate riposare qualche minuto nella tortiera e rimuovete la torta dalla teglia con estrema delicatezza.

Servite la vostra torta tenerina spolverizzata di zucchero a velo e accompagnata da una pallina di ottimo gelato alla crema fatto in casa.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *