Crostata di mele della Normandia

crostata di mele della normandia

Semplicemente la miglior crostata di mele del mondo. Un guscio di frolla fragrante ripieno di mele caramellate e morbida crema.

Regina dei dessert della Normandia, la tarte normande mi ha conquistato al primo assaggio. E dire che in Normandia di dessert, tarte, crepes e dolcetti c’è davvero l’imbarazzo della scelta.

La Normandia, regione a nord della Francia per lo più nota per le vicende della seconda guerra mondiale, è uno spettacolo di paesaggi, frutteti, cittadine colorate, cattedrali gotiche e prodotti tipici. Di questi ultimi, i formaggi DOC (Camembert, Pont-L’Évêque, Livarot), il burro e le mele sono grandi protagonisti delle ricette normanne.

Il segreto della bontà di questa meravigliosa crostata di mele sta tutto nella semplicità della preparazione e nella giusta varietà di melaDopo qualche sperimentazione, sono arrivata alla conclusione che le mele migliori per questa ricetta sono le Golden Delicious. Se proprio non le trovate potete optare per le Gala

Gustate questa meraviglia accompagnata da una pallina di gelato alla crema e del buon sidro di mele.

Il sidro di mele è una bevanda alcolica che si ottiene dalla fermentazione delle mele. Può essere più o meno alcolico (ne abbiamo assaggiati di ottimi a partire dai 3 fino anche ai 6 gradi), brut o dolce.

Note: durante il nostro viaggio in Normandia non ci siamo fatti scappare la possibilità di percorrere la strada del sidro e la strada dei formaggi. Se siete da quelle parti vi consiglio vivamente di non perdervele!

Ingredienti per una crostata di mele della Normandia

Stampo da crostata con fondo removibile da 23 cm ø

Per la frolla

  • 200g di farina 00 (per me farina tipo 1)
  • 100g di burro, a cubetti
  • 1 uovo medio
  • pizzico di sale
  • 1 cucchiaio di miele di acacia
  • 1 cucchiaino di estratto di vaniglia

Per il ripieno di mele

  • 2-3 mele, sbucciate e tagliate a fette di 6 mm
  • 15g di burro, fuso, tiepido
  • 15g di zucchero di canna
  • 1 limone medio, spremuto
  • 1 cucchiaino di Calvados (opzionale)
  • Zucchero a velo

Per la crema

  • 1 uovo medio
  • 40g di zucchero semolato
  • 70 g di panna fresca

Per la decorazione

  • Zucchero a velo

Preparazione

Tempo di preparazione: 40 min + 1 h 20 di riposo
Tempo di cottura: 20 min + 15 min

Come preparare la crostata di mele della Normandia

Fase I – Il guscio di frolla

Per prima cosa, versate la farina, il pizzico di sale, l’estratto di vaniglia, il miele e il burro a cubetti nella ciotola della planetaria. 

Impastate a mano o con la foglia, versando l’uovo a poco a poco.

Quindi formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola e mettete a riposare in frigorifero per almeno 1 ora.

Trascorso il tempo di riposo, tirate la pasta frolla in una sfoglia spessa 2-3 mm e foderate una tortiera da crostata con il fondo removibile.

Personalmente non imburro la tortiera, perché antiaderente e con fondo removibile. Se non siete confidenti, imburrate e infarinate 😉

Bucherellate infine il fondo con in rebbi di una forchetta e mettete in frigo a riposare coperta con la pellicola per non meno di 20 minuti.

Fase II – Il ripieno di mele

Accendete il forno a 210°C.

Sbucciate le mele, eliminate il torsolo e i semi e tagliatele prima a metà e poi a spicchi.

Lo so, sembrano spesse, ma è giusto così: lo spessore della mela contribuisce al sapore deciso di frutta della crostata.

Riprendete il guscio dal frigorifero e disponete le mele a raggiera.

Preparate quindi uno sciroppo unendo il succo di limone, lo zucchero di canna, il burro fuso e il calvados e spennellate generosamente le mele.

Spolverate infine con zucchero a velo e infornate la crostata sul ripiano medio del forno per 20 minuti.

Occhio a non dimenticare lo zucchero a velo: è un passaggio fondamentale per far caramellare le mele

Fase III – La crema 

Mentre la crostata cuoce e le mele si colorano, preparate la crema che andrà a impreziosire la crostata.

Unite lo zucchero semolato, l’uovo e la panna fresca e mescolate bene con una frusta a mano.

Trascorsi i primi 20 minuti di cottura, sfornate la crostata di mele, ricoprite il ripieno di mele con la crema e infornate nuovamente per altri 12-15 minuti abbassando la temperatura del forno a 200°C.

A questo punto, sfornate la vostra tarte normande e lasciate intiepidire nella tortiera. 

Servite appena tiepida, con una spolverata finale di zucchero a velo e una bella pallina di gelato alla crema.

1 Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *